VITIGNI DEL BORGO

I Vigneti

I vigneti danno vita a uve di diverse tipologie: Nero di Troia, Aleatico e Falanghina. I vigneti dell’azienda godono delle particolari condizioni ambientali e climatiche del Tavoliere di Puglia, in una zona che esprime una naturale e storica vocazione alla coltivazione della vite.

Le Uve

Valorizziamo da molti anni uno dei vitigni più antichi e caratteristici della Puglia, il Nero di Troia. Si tratta di un vitigno diffuso soprattutto nel nord della regione, in provincia di Foggia. Le uve di questo particolare vitigno danno vita a vini che esprimono intensità olfattive e caratteri del tutto originali.

grappolo-60

BACCA BIANCA

Falanghina

Il nome del vitigno sembra che derivi dall’esigenza della vite, avente portamento espanso, di essere sostenuta da tutori, pali di sostegno detti “falanga”, da cui Falanghina, ossia “vite sorretta da pali”. Giunge a maturazione nella seconda decade di settembre.

 

grappolo-ner-60

BACCA NERA

Nero di Troia

È un vitigno a bacca rossa fra i più antichi e caratteristici della Puglia Centro-Settentrionale. Potrebbe essere originario dell’Asia Minore (Troja) e giunto in Puglia durante la colonizzazione ellenica, oppure il suo nome potrebbe derivare dalla città albanese di Cruja, vernacolizzato in Troja. Giunge a maturazione tra la prima e seconda decade di Ottobre.

grappolo-ner-60

BACCA NERA

Aleatico

È un vitigno aromatico a bacca nera di antica coltivazione nel nostro territorio, introdotto in Italia ed in particolare in Puglia dai greci. Giunge a maturazione nella prima decade di settembre.